Il lungo Ottocento e le sue immagini

Politica, media, spettacolo
a cura di
Vinzia Fiorino, Gian Luca Fruci, Alessio Petrizzo

Spettacolo, informazione, propaganda nel
“Panorama Garibaldi” della Brown University

di Massimo Riva

Nel 2005 la biblioteca della Brown University di Providence (Rhode Island) ricevette in dono uno dei pochi esemplari di panorama mobile sopravvissuti fino a noi, avente come soggetto la vita e le imprese di Giuseppe Garibaldi. Il saggio descrive questo raro artefatto (ora accessibile in formato digitale presso il sito della biblioteca della Brown) riconducendolo alla tipologia ottocentesca dei panorami, sia fissi che mobili, e al contesto storico specifico in cui fu realizzato e circolò brevemente, nella provincia inglese tra la fine del 1860 e l’inizio del 1861, all’apice della popolarità europea di Garibaldi. Distinguendo tra una “visione totale” e una “visione in movimento” di cui erano portatori appunto i panorami appartenenti alle diverse tipologie, tra vedutismo e storia istantanea, “a colpo d’occhio”, il saggio si sofferma sulla forma del racconto ottico e si conclude con qualche congettura sulle vicende che possono avere portato il panorama in Nord America.

 

FacebookTwitterGoogle+Email