Il lungo Ottocento e le sue immagini

Politica, media, spettacolo
a cura di
Vinzia Fiorino, Gian Luca Fruci, Alessio Petrizzo

Mondi acquatici.
Un viaggio fra scienza, arte, immaginario

di Elena Canadelli

Tra le immagini che hanno caratterizzato il lungo Ottocento rivestono un ruolo significativo quelle legate al mondo della scienza, diffuse su riviste, giornali, libri specializzati e divulgativi dell’epoca. Tra i temi di maggior successo vi fu la scoperta del mondo acquatico e sottomarino. Furono in molti, tra naturalisti, artisti, scrittori e semplici curiosi, a essere attratti dalle strane e misteriose creature che abitavano questo universo pressoché sconosciuto che proprio in quegli anni iniziava a essere esplorato e avvicinato dalla biologia e dalla nascente oceanografia. Il variopinto universo marino fu al centro di uno spiccato interesse iconografico all’incrocio tra vari ambiti, da quello scientifico a quello artistico. L’articolo si concentra sulla moda degli acquari che animavano le Esposizioni universali e i Giardini zoologici di tutta Europa, sull’opera di naturalisti quali Ernst Haeckel e Philip Henry Gosse e sul lavoro di artisti Art Nouveau come Émile Gallé.

 

FacebookTwitterGoogle+Email